giovedì 6 novembre 2008

Lo sapevooooo!!!

Lo temevo da un po'.
Ne avevano parlato anche alcuni giornali e trasmissini televisive.
E purtroppo è successo.
La politica italiana si è voluta "appropriare" del successo di Obama.
Berlusconi come al solito fa l'amicone dicendo "darò dei consigli ad Obama": speriamo che i consigli siano su come cucinare la pasta.
Veltroni dice: "Berlusconi ironizza sul nostro entusiasmo e dice: 'Obama sembra uno del Pd'. Si sbaglia: non sembra, e' uno di noi. Il leader di un grande movimento politico e civile che e' il pensiero democratico."

Obama dista dal PD italiano (il partito che non c'è) migliaia di chilometri, sia geograficamente che politicamente.
Se Veltroni potesse stare zitto.
Se Berlusconi potesse stare zitto.
Se tutti potessere stare zitti.

Per fortuna, una volta tanto, Rutelli ha detto qualcosa di intelligente: "La vittoria di Obama e' la vittoria del Partito democratico americano, non italiano."

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...